"Educazione e Sviluppo per la pace tra i popoli"

2017
Brescia, Italia
BRESCIA (ITALIA), 23-25 MARZO 2017: a 50 anni dalla Populorum Progressio di Paolo VI, un Convegno di studi intende riprogettare la cooperazione internazionale partendo dall’educazione. Fra i partner anche la Fondazione Gravissimum Educationis.

Nei giorni 23, 24 e 25 marzo 2017 la sede di Brescia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ospita il Convegno di studi «Educazione e Sviluppo per la pace tra i popoli».
Più di trenta relatori internazionali – fra i quali spiccano grandi nomi della società civile ed ecclesiastica - si confronteranno a partire dall’Enciclica Populorum Progressio di Paolo VI, che nel 1967 impresse una svolta nella Dottrina sociale della Chiesa, richiamando l’attenzione sui drammatici problemi dei Paesi in via di sviluppo. Gli insegnamenti in essa contenuti sono attuali anche oggi - in un contesto caratterizzato dall’interdipendenza planetaria, dalla prolungata crisi economica e da grandi flussi migratori -, ed hanno ispirato le encicliche Caritas in Veritate di Benedetto XVI e Laudato sì di Papa Francesco.
Eppure problematiche recenti e più complesse, richiedono soluzioni nuove: gli esperti analizzeranno gli attuali scenari socio-culturali e le sfide globali e riprogetteranno insieme la cooperazione e la governance internazionale.
Al termine del Convegno sarà presentato il documento «Educare all’umanesimo solidale», redatto dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica.

Il Convegno è promosso da quattro università: Cattolica del Sacro Cuore e Accademia Santa Giulia di Brescia, LUMSA di Roma, Sophia di Loppiano (FI) e vede la collaborazione della Fondazione Gravissimum Educationis.

Sostieni la Fondazione

Puoi sostenere le attività della Fondazione attraverso una donazione.

Fai una donazione