Osservatorio sull'educazione Cattolica

L’educazione cattolica è una presenza significativa in tutti i continenti: nel mondo, vi sono 216 mila scuole cattoliche, frequentate da 60 milioni di alunni, e 1.760 facoltà ecclesiastiche e università cattoliche, con 11 milioni di studenti. Tali istituzioni educative sono frequentate da giovani di ogni cultura e fede: mediamente, il 35% degli studenti non è cattolico né cristiano, con presenze rilevanti di musulmani e buddisti.
Dalla scuola rurale alla grande università, emerge uno scenario che sorprende per la sua vitalità ma, per essere capito, necessita di essere analizzato con rigore.
A questo scopo la Congregazione per l’Educazione Cattolica – il “ministero” della Santa Sede a cui fanno riferimento scuole e università – sta promuovendo la creazione di un Osservatorio sull’Educazione Cattolica. Esso assolverà ad almeno due funzioni:
raccogliere dati statistici e tenere sempre aggiornato il quadro complessivo, consentendo così di intercettare le tendenze in atto e cogliere in anticipo le sfide educative. Ciò permetterà alla Chiesa di porsi in un dialogo ancora più consapevole con gli organismi internazionali ed i diversi Paesi;
individuare le migliori esperienze realizzate dalle istituzioni educative cattoliche e farle conoscere all’interno ed all’esterno della Chiesa, in vista di una “contaminazione positiva”.
L’Osservatorio è costituito in forma di consorzio fra le seguenti università, scelte sia per la rappresentatività geografica che garantiscono sia per l’esperienza maturata: molte di esse, infatti, hanno al loro interno osservatori limitati ad una singola tematica o ad uno specifico contesto.

Australian Catholic University (Sydney, Australia)
Boston College (Boston, U.S.A.)
Libera Università Maria SS. Assunta (Roma, Italia)
The University of Notre Dame du Lac (Notre Dame, U.S.A.)
Universidad Católica Silva Henríquez (Santiago, Chile)
Universidad de la Salle (Bogotà, Colombia)
Università Cattolica del Sacro Cuore (Milano, Italia)

La Fondazione Gravissimum Educationis sta accompagnando la creazione dell’Osservatorio e, in futuro, potrà sostenerne i progetti di ricerca.

Sostieni la Fondazione

Puoi sostenere le attività della Fondazione attraverso una donazione.

Fai una donazione